QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trasportavano 147 ovuli nello stomaco: arrestati tre trafficanti

mercoledì, 28 agosto 2013

Vipiteno -Un’operazione congiunta di alcuni Reparti della Guardia di Finanza della provincia di Bolzano ha portato al sequestro, presso la barriera autostradale di Vipiteno, di 107 ovuli contenenti cocaina, introdotti in Italia nello stomaco di una donna di origine dominicana.foto (2)

I “Baschi Verdi”, le unità cinofile e i militari di Vipiteno e Bressanone, nel corso di un coordinato dispositivo di contrasto ai traffici illeciti lungo l’A22, hanno fermato tre persone provenienti dall’Olanda a bordo di una Citroën Xsara Picasso. Gli occupanti dell’auto davano segni di evidente nervosismo, inducendo gli operanti ad un approfondimento degli accertamenti mediante verifica a terminale dei precedenti di polizia e, successivamente, richiedendo l’ausilio dell’unità cinofila antidroga. I sospetti iniziali venivano confermati dal cane antidroga, che con decisione iniziava a segnalare uno dei bagagli trasportati. Gli operanti decidevano pertanto di eseguire un accurato controllo, che ha interessato sia l’autovettura sia i 3 soggetti fermati. All’interno della valigia venivano rinvenuti 40 ovuli contenenti cocaina e, a seguito di ciò, la trafficante veniva condotta presso la struttura ospedaliera di Bressanone per accertamenti clinici volti a verificare la presenza di altri ovuli nel corpo. Nelle 48 ore successive la donna espelleva gli altri 67 ovuli in precedenza ingeriti. La droga sequestrata ammonta a kg 1,223 ed i tre responsabili sono stati tratti in arresto e condotti presso gli istituti penitenziari di Bolzano e Trento a disposizione dell’A.G.

Lo stupefacente sequestrato, che avrebbe fruttato ai tre indagati all’incirca 100.000 euro, era destinato al mercato dell’Italia settentrionale. Sono in corso le indagini per accertare la provenienza, l’itinerario e la destinazione finale della droga. Nel corso dell’operazione, che s’inserisce nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio quotidianamente assicurati dalla Guardia di Finanza altoatesina e coordinati dal Comando Regionale Trentino Alto Adige, sono stati sequestrati anche 4 telefoni cellulari, 1 navigatore satellitare e la vettura, di cui sarà richiesta la confisca.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136