QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Tragedia sulle Pale di San Martino: turista belga perde la vita. Sul Monte Brento ragazza americana precipita col parapendio: salvata

mercoledì, 27 luglio 2016

Pale di San Martino – Incidente mortale questa mattina sulle Pale di San Martino dove ha perso la vita un turista belga scivolato mentre percorreva, insieme alla moglie, il sentiero Alta via delle Dolomiti n. 2. Giunto poco sotto il bivacco Minanzio l’uomo è improvvisamente scivolato, probabilmente a causa di un malore, per circa 30 metri, perdendo la vita. La moglie, sotto shock, ha raggiunto il rifugio Treviso, lanciando l’allarme. L’Area operativa Trentino orientale, di concerto con la Centrale unica di emergenza ha quindi chiesto l’intervento dell’elicottero e a supporto delle squadre di terra della Zona Primiero Vanoi. I soccorritori giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del turista.Elisoccorso Trentino 2

TRAGEDIA SFIORATA
In tarda mattinata il Soccorso alpino Trentino è intervenuto anche per soccorrere una ragazza di nazionalità americana, ma residente in Italia, precipitata con il parapendio poco dopo il decollo effettuato da un ripido prato posto a circa 200 metri dal Becco dell’Aquila, sul Monte Brento, base di lancio per i basejumper. La ragazza si trovava insieme al suo fidanzato, ma dopo il decollo, probabilmente a causa di una folata di vento ha perso quota, precipitando al suolo e schiantandosi contro alcune torrette rocciose alte cinque-sei metri. L’impatto è stato violento e ha procurato all’infortunata delle fratture. Il compagno ha chiamato i soccorsi e l’Area operativa Trentino meridionale, di concerto con la Centrale unica di emergenza, ha inviato sul luogo dell’incidente l’elicottero con a bordo il personale medico e il tecnico di Elisoccorso del Soccorso alpino trentino e, a supporto, gli uomini della Zona Basso Trentino del Soccorso alpino. L’infortunata ha ricevuto sul posto le prime cure e poi con il verricello è stata imbarcata sul mezzo aereo e trasportata all’ospedale Santa Chiara.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136