Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Tirano: truffe telefoniche con riviste polizia. 30enne denunciato dalla Finanza

venerdì, 6 aprile 2018

Tirano – I finanzieri della Tenenza di Tirano (Sondrio), su delega della Procura della Repubblica di Sondrio, hanno concluso una vasta indagine finalizzata a svelare un vasto giro di truffe a mezzo telefonico messo in piedi da numerosi soggetti che risultavano vendere riviste falsamente attribuite a Polizia di Stato, Vigili del Fuoco e Protezione Civile. L’attività ha preso avvio la scorsa estate quando i Finanzieri della cittadina aduana hanno perquisito l’abitazione di un trentenne di Tirano, ritenuto una delle “menti” dell’associazione a delinquere, nonché titolare di una ditta individuale che materialmente gestiva l’attività di ricerca dei procacciatori e degli operatori di call-center che dovevano convincere gli ignari clienti ad acquistare telefonicamente le pubblicazioni che ad un osservatore inesperto potevano apparire come quelle “ufficiali” edite dalle Pubbliche Amministrazioni.

Rivista sequestro GDF Tirano

L’indagato e i suoi collaboratori – durante le telefonate – lasciavano intendere che in caso di sottoscrizione della quota della rivista durante i controlli o nel caso di interventi le forze di polizia interessate avrebbero avuto un occhio di riguardo. Inoltre finti avvocati raccontavano ai malcapitati di avere decreti ingiuntivi per mancati pagamenti.

Una cinquantina i casi accertati dai finanzieri nella zona di Tirano, mentre a livello nazionale la sedicente organizzazione ha messo assegno un giro d’affari di 400mila euro. L’accusa nei confronti del tiranese e dei suoi collaboratori è truffa. Sono stati sequestrati, oltre a soldi e riviste, anche computer che servivano per l’impaginazione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136