QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Terrorismo internazionale: oggi l’interrogatorio di garanzia per tre iracheni fermati a Merano e Renon

lunedì, 16 novembre 2015

Trento – Oggi saranno interrogati nelle carceri di Trento e Bolzano tre dei terroristi arrestati a metà della scorsa settimana tra Merano, Bolzano e Renon. La Procura di Trento sta vagliando pagina dopo pagina l’ordinanza di custodia cautelare delle 17 persone arrestate dei carabinieri del Ros e di cui 7 in Alto Adige. In carcere sono finiti sei curdi iracheni e un kosovaro ( quest’ultimo accusato anche di  rapina), sono stati trasferiti nei penitenziari di Trento e Bolzano.

Oggi per tre degli arrestati ci sarà l’interrogatorio di garanzia nel penitenziario di  Bolzancarabinieri del Roso, su richiesta per rogatoria dalla Procura di Roma. Le dichiarazioni, se gli indagati risponderanno alle domande degli inquirenti saranno utili ai fini delle indagini per chiarire i rapporti tra i terroristi a livello nazionale e internazionale e successivamente saranno trasmesse a Trento, dove si svolgerà la fase preliminare dell’inchiesta. Il pool trentino che segue l’inchiesta è composta dal Procuratore capo Giuseppe Amato e dai due sostituti, Davide Ognibene e Pasquale Profiti, In caso di rinvio a giudizio delle persone attualmente indagate e rinchiuse nei penitenziari, e la fase dibattimentale si svolgerebbe a Bolzano.

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136