Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Tedesco accusato di truffa aggravata e continuata in Francia arrestato dai carabinieri di Ortisei

martedì, 4 febbraio 2020

Ortisei - Tedesco accusato di truffa aggravata e continuata in Francia arrestato dai carabinieri di Ortisei. I militari della del Nucleo operativo e radiomobile dei Carabinieri di Ortisei, hanno seguito una pista che indicava come si trovasse in zona un cittadino tedesco colpito da un mandato di arresto europeo.

I militari di Ortisei, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Selva di Val Gardena, sono riusciti a risalire al domicilio di un cittadino tedesco, Udo H. di cinquantasei anni originario della zona di Baden-Württemberg, il quale risulta accusato dall’autorità giudiziaria francese di truffa aggravata e continuata, emettendo un provvedimento restrittivo già dal 23 luglio 2018.

L’uomo, in ferie per alcuni giorni in Alto Adige, è stato trovato in compagnia di alcuni amici e della compagna. Infatti i carabinieri, nel corso dello scorso pomeriggio, una volta individuato il luogo di dimora, si sono messi in attesa dell’uomo, il quale dopo alcune ore è giunto nell’appartamento preso in affitto per la villeggiatura, insieme appunto ad alcuni amici.

Al momento dell’intervento l’uomo ha subito compreso quale sarebbe stata il suo immediato destino, ben sapendo di essere “ricercato” per delle truffe realizzate in Francia. I carabinieri hanno quindi proceduto all’arresto dell’uomo, notificandogli il mandato di arresto europeo, per poi trasferirlo presso il carcere di Bolzano in attesa di estrazione.

I militari sono arrivati ad individuarlo giusto in tempo poiché, come dallo stesso uomo ammesso, il giorno successivo avrebbe lasciato la località turistica, facendo perdere le sue tracce.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136