QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sulle rive dell’Oglio coltivavano marijuana, tre arresti dei carabinieri

sabato, 24 settembre 2016

Verolanuova - Coltivavano marijuana sulle rive del fiume Oglio, tre italiani arrestati dai Carabinieri della stazione di Verolanuova.
I tre giovani, residenti rispettivamente a Brescia, Castelli Calepio e Cividate al Piano (Bergamo),  sono stati intercettati da una pattuglia dei carabinieri di Verolanuova mentre nella loro autovettura avevano da poco caricato e nascosto nel bagagliaio all’interno di un sacco nero, ben 2,5 chili di foglie di marijuana, oltre che attrezzi, guanti da lavoro, un cutter di acciaio e tre paia di forbici, vale a dire tutto il necessario per cogliere i frutti della coltivazione. Dal recupero si risaliva alla piantagione situata sulle rive del fiume Oglio nel territorio comunale di Pontevico, località dove venivano rinvenuti altri 13 chili della medesima sostanza. Processati per direttissima dal Tribunale di Brescia, dopo la convalida degli arresti, veniva loro applicata la misura dell’obbligo di presentazione ai Carabinieri delle rispettive località di residenza.carabinieri-verolanuova-1

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136