QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Sull’aereo Ethiopian Airlines dirottato c’erano otto operai della Valle Camonica

martedì, 18 febbraio 2014

Pisogne – Paura per otto dipendenti della Vallecamonica Impianti srl di Pisogne, un’azienda che opera in Guinea Equatoriale e che stavano facendo ritorno in patria. Erano saliti sull’aereo Ethiopian Airlines, partito da Addis Abeba direzione Malpensa nella serata di ieri. Erano attesa dai parenti e in azienda per la giornata di domani, ma il dirottamento dell’aereo li ha portato alla cronaca di giornata.

Aereo

Infatti erano 193 passeggeri a bordo dell’aereo che stava sorvolando la Svizzera quando è entrato in azione il dirottatore. Per gli otto lavoratori camuni tanta paura nel momento in cui il co-pilota dirottatore ha fatto scalo a Ginevra, per chiedere asilo politico. L’intervento delle autorità svizzere ha scongiurato qualsiasi problema, gli otto operai hanno raggiunto in nottata Malpensa per fare ritorno in Valle Camonica. Le loro condizioni, al di là dello spavento sono buone. Si tratta di dipendenti dell’azienda Vallecamonica Impianti srl  con sede a Pisogne, specializzata nell’installazione di impianti elettrici civili. Tutti sono residenti in valle, tra Gianico, Darfo e Pisogne. Una disavventura a lieto fine che racconteranno da oggi in azienda.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136