QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tunisino arrestato dalla Polfer in stazione a Trento

sabato, 9 novembre 2013

Trento – La Polfer (Polizia Ferroviaria) ha individuato uno spacciatore grazie all’unità cinofila della Guardia di Finanza. L’uomo, un 20enne di nazionalità tunisina, si trovava all’interno dei bagni della stazione ferroviaria di Trento, quando il cane antidroga di servizio ha segnalato in modo inequivocabile la presenza di sostanze stupefacenti. Invitato a portarsi negli uffici della Polfer, veniva poi controllato anche nelle generalità e nei precedenti. Risultava così che era stato pizzicato più volte mentre deteneva e spacciava stupefacenti, ma soprattutto che era stato oggetto di un decreto di espulsione dal territorio nazionale firmato dal questore di Trento.polizia_4_7

Al quale evidentemente non aveva ottemperato. Dal controllo personale era risultato in possesso di cinque dosi di cocaina e tre di eroina, nonché un po’ di hashish e 140 euro in contante. A questo punto è stato dichiarato in arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e tradotto, come disposto dal magistrato di turno, al carcere di Spini di Gardolo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136