QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Spaccio e furto: due arresti dei carabinieri di Leno e Trenzano

domenica, 12 novembre 2017

Leno – I carabinieri della stazione di Leno in collaborazione con il NORM della Compagnia di Verolanuova hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato per spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e marijuana un 45enne, lenese, operaio.

Carabinieri Leno 0

I militari, nel corso di specifico servizio antidroga, al termine di articolata attività di indagine, hanno effettuato perquisizione all’interno dell’abitazione dell’uomo, rivenendo occultato all’interno di una catasta di sacchetti di pallet 57 grammi di cocaina e 280 grammi di marijuana, destinate alla vendita, ed un bilancino di precisione.

L’uomo era già noto alle cronache tedesche per spaccio internazionale di stupefacenti, in quanto nell’anno 2007 presso l’aeroporto di Francoforte fu arrestato al rientro dalla Costa Rica poiché in possesso di 600 grammi di cocaina. Il Tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e lo ha sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del processo fissato per la fine del mese.

ALTRO ARRESTO A TRENZANO

La scorsa notte i carabinieri della Compagnia di Chiari hanno tratto in arresto un 40enne di Coccaglio (Brescia), colto in flagranza di tentato furto e possesso di strumenti da scasso.

I militari della stazione carabinieri di Trenzano, alle 2 circa, intervenivano a Maclodio, via Battaglia, presso un centro estetico, poiché un privato cittadino aveva comunicato alla centrale operativa dei Carabinieri che era in atto un furto presso quel negozio.

Giunti sul posto, i militari hanno accertato la forzatura dell’ingresso e visionavano le immagini del sistema di videosorveglianza diramando immediate ricerche del soggetto e del veicolo a bordo del quale si era allontanato, un’utilitaria scura con un foro nella marmitta che ne rendeva inconfondibile il rumore.

Circa un quarto d’ora dopo, una pattuglia della stazione di Travagliato, in servizio perlustrativo, intercettava la vettura con a bordo il 40enne il quale, alla vista dei Carabinieri, spegneva i fari e intraprendeva una breve fuga durante la quale gettava dal finestrino un piede di porco, poi recuperato, finché veniva bloccato dopo poco a Lograto dai militari.

La perquisizione veicolare permetteva di rinvenire dentro l’abitacolo altri attrezzi da scasso, di cui il soggetto non era riuscito a liberarsi, oltre a un paio di guanti da lavoro ed un berretto di lana, tutti utilizzati poco prima dal malvivente nel tentativo di entrare nel centro estetico.

Nella circostanza i militari hanno accertato anche nei confronti del medesimo la violazione penale per guida senza patente. L’arresto è stato convalidato con rito direttissimo, ad esito del quale all’uomo è stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza nonché di permanenza in casa dalle 20 alle 6 in attesa del processo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136