QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Spaccio di droga tra Trento e Malè, arrestato tunisino con oltre tre chili di hashish

lunedì, 4 novembre 2013

Trento – Giovane tunisino nei guai per spaccio di droga. I carabinieri di Mezzolombardo e San Michele hanno fermato, Majri Souhyb, 29 anni, tunisino perchè trovato in possesso di una borsa di nylon contenente più di 3 chili di hashish suddiviso in 5 grossi panetti. L’operazione è scattata vicino alla pista ciclabile della ferrovia Trento-Malè a Grumo di San Michele: un militare dell’Arma, libero dal servizio e a passeggio per conto proprio, ha notato due nordafricani che, con fare sospetto, avevano scambiato qualcosa con un altro soggetto. I due stazionavano su una panchina e avevano con loro una borsa della spesa piuttosto voluminosa che conservavano gelosamente.

GLI ACCERTAMENTI

Insospettito, il militare ha immediatamente richiesto l’intervCARABINIERI LARGEento dei colleghi in uniforme della Stazione di Mezzolombardo che, una volta giunti sul posto, hanno provveduto a fermare e identificare i soggetti.

Durante il controllo, i due si sono dati a precipitosa fuga attraversando i binari della ferrovia. Uno dei militari intervenuti è comunque riuscito a raggiungere e bloccare il 29 enne che ha cercato di fuggire, ma inseguito dai militari e da un appuntato della Guardia di Finanza di Bolzano sono riusciti a bloccarlo in un vigneto. Le ricerche del secondo nordafricano fuggito hanno invece dato esito negativo. Nella borsa il tunisino aveva 3.150 grammi di hashish, suddiviso in 5 panetti, per un valore sul mercato che si aggira attorno ai 40 mila euro.
E’ stato accompagnato al carcere di Spini di Gardolo in attesa dell’udienza di convalida.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136