QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Spaccio di droga, i carabinieri di Verolanuova arrestano due persone. Il bilancio dei controlli

giovedì, 8 settembre 2016

Manerbio – Operazione antidroga e controllo del territorio. Nel fine settimana i carabinieri della Compagnia di Verolanuova hanno svolto un servizio coordinato finalizzato al contrasto del fenomeno degli stupefacenti nell’area tra Manerbio, Ghedi e Bagnolo Mella, realizzando i seguenti risultati: l’operazione principale è stata svolta dai carabinieri di Manerbio che nel tardo pomeriggio di sabato 3 settembre 2016 hanno tratto in arresto due persone colte nella flagranza del reato, in concorso, di detenzione a fini di spaccio di: grammi 210 di sostanza stupefacente del tipo “eroina”.

carabinieri  stazione Verolanuova

Trattasi di S. H., di anni 44, residente in Manerbio, e di S. N. di anni 53, residente in Offlaga ma di fatto domiciliato presso il connazionale, entrambi braccianti agricoli di origine indiana, in regola con il permesso di soggiorno. I carabinieri in realtà stavano monitorando, già da qualche giorno, l’abitazione nella centralissima via Matteotti, occupata da almeno tre persone; dopo avere osservato i movimenti, appostati in abiti civili nei pressi dell’obiettivo, i militari hanno deciso di fare irruzione all’interno dell’abitazione, avendo il fondato motivo di ritenere che proprio in quei momenti vi fosse occultata una discreta quantità di eroina. La sostanza infatti è molto diffusa tra gli assuntori di stupefacenti di origine indiana, ai quali sembra che la stessa fosse destinata. Una volta entrati – con un escamotage – all’interno dell’alloggio, i militari hanno bloccato i due presenti ed eseguito una perquisizione dei locali, che ha permesso di rinvenire, oltre alla sostanza già citata, anche un bilancino di precisione ed il materiale atto al confezionamento della sostanza per la vendita al dettaglio. I due indiani trovati all’interno dell’alloggio, ritenuti responsabili, in base agli elementi raccolti, della detenzione della sostanza, a causa dell’ingente quantità di droga rinvenuta sono stati tratti in arresto e nonostante risultino incensurati, sono stati accompagnati presso la casa circondariale “Nerio Fischione” di Brescia. A seguito dell’udienza avvenuta nel primo pomeriggio del 6/9/2016, l’arresto è stato convalidato dal GIP che ha disposto la misura cautelare in carcere per S.H. e la liberazione di S.N.

Personale della Stazione Carabinieri di Bagnolo Mella ha tratto in arresto V.R., operaio 53 enne residente in quel comune che la sera di sabato è stato fermato mentre percorreva la via Fermi alla guida della propria autovettura. La perquisizione dell’abitacolo ha sortito esito positivo permettendo di rinvenire, occultato nel vano porta oggetti del cruscotto, un involucro contenente 4 grammi di cocaina già confezionata in otto dosi. In esito alla successiva perquisizione domiciliare è stato invece sequestrato un ulteriore grammo della stessa sostanza stupefacente, un bilancino elettronico di precisione ed altro materiale atto a confezionare le dosi e quindi corroborante il già circostanziato quadro indiziario. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale Monocratico che ha disposto l’applicazione della misura cautelare della presentazione alla P.G.

Personale della Stazione Nucleo Operativo e Radiomobile ha invece tratto in arresto R.P., operaio 25 enne residente in Calvisano che la sera di sabato è stato fermato mentre percorreva la via per Isorella alla guida della propria autovettura. La perquisizione dell’abitacolo ha permesso di rinvenire, occultato nel vano porta oggetti del cruscotto, un involucro contenente 3 grammi di hascish già confezionata in sei dosi, un bilancino di precisione e la somma in contanti di 120 euro ritenuta provento dell’illecita attività. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale Monocratico che ha disposto, anche per lui, l’applicazione della misura cautelare della presentazione alla P.G.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136