Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Sondrio, sequestrati dalla Finanza più di 18mila articoli non sicuri o contraffatti

giovedì, 7 luglio 2016

Sondrio – La Guardia di Finanza di Sondrio ha sequestrato oltre 18.000 articoli non sicuri o contraffatti. I militari alle dipendenze del comandante provinciale Massimo Manucci hanno portato a termine la brillante operazione.

Il rispetto delle regole anche in campo economico è una delle condizioni fondamentali che tutelano da un lato l’interesse di quelle imprese che producono e vendono rispettando le normative tecniche di sicurezza, dall’altro i consumatori cui i prodotti stessi sono destinati.

Negli ultimi giorni la Guardia di Finanza di Sondrio ha eseguito un consistente sequestro di numerosi articoli privi dell’indicazione sulla composizione o sui materiali utilizzati per la fabbricazione e, pertanto, non idonei ad essere messi in commercio in quanto non sicuri. Gli esercizi commerciali finiti nel mirino delle “Fiamme Gialle” sono tre e precisamente ubicati nelle località di Morbegno, Castione Andevenno e Cosio Valtellino. Al termine delle operazioni sono stati sequestrati oltre 18.000 articoli di bigiotteria e altra merce di varia natura che non avevano seguito le prescrizioni del Codice al Consumo, a tutela degli acquirenti. Da inizio anno sono ben 80mila i prodotti sequestrati.Finanza Sondrio 1


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136