QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sondrio, gli agenti della Polizia di Stato sventano tentativo suicidio di un giovane valtellinese

domenica, 21 agosto 2016

Sondrio – Gli agenti della Polizia di Stato di Sondrio hanno sventato un suidicio. E’ stato solo grazie ad un prontointervento degli uomini della Polizia di Stato che è stato evitato il peggio nella tarda mattinata di ieri, quando un giovane ragazzo della provincia di Sondrio, affetto da una crisi depressiva era scappato dalla propria abitazione manifestando intenti suicidi.

Polizia di Sondrio

La madre, preoccupata per la situazione, aveva immediatamente allertato gli uomini della Questura, i quali, dopo una breve battuta della zona, notavano il giovane nei dintorni del Parco Bartesaghi, sulle rive del Mallero, dove lo stesso confluisce nell’Adda, generando mulinelli e forti correnti.

Sulla sabbia il giovane aveva già scritto le sue ultime parole e si apprestava probabilmente a compiere l’insano gesto. Gli operanti, grazie alla loro esperienza, dopo aver stabilito un primo contatto con il ragazzo riuscivano ad avvicinarsi e a trarlo in salvo prima che potesse lanciarsi o scivolare pericolosamente nella corrente del fiume.

Lo stesso ragazzo, dopo aver compreso il pericolo corso, abbracciava i poliziotti, scoppiando in un pianto a dirotto e iniziando a singhiozzare. Sul posto era nel frattempo giunta anche l’autoambulanza del 118, che forniva al giovane ventenne, ancora in stato di forte agitazione, immediato soccorso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136