QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Soccorso alpino, doppio intervento in Valle Camonica: alpinista di Breno ferito, uomo soccorso durante la Fiaccolata di San Fermo

martedì, 9 agosto 2016

Breno – Due interventi in poche ore per la Stazione di Breno del Soccorso alpino. Verso mezzogiorno è giunta l’attivazione da parte della Centrale operativa di Soreu. Un alpinista di Breno (BS) è rimasto ferito mentre stava arrampicando con un amico in una falesia, sotto Cimbergo. Mentre il primo in cordata procedeva, si è staccato un appiglio, un sasso di circa sette chili, che ha colpito l’alpinista sottostante sulla testa. Indossava il casco di protezione, che ha attutito il colpo. Ha comunque riportato un trauma cranico e quindi è stato subito dato l’allarme. Sul posto sono arrivati due tecnici della V Delegazione Bresciana del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), insieme con l’automedica. Un’altra squadra è partita dal Centro di Esine, per un eventuale supporto. Sul posto l’eliambulanza, per il successivo trasporto in ospedale. L’operazione si è conclusa verso le 13:30.soccorso alpino

ALTRO INTERVENTO
Ieri sera invece i tecnici hanno soccorso un uomo durante la Fiaccolata di San Fermo, nel territorio del comune di Borno, scivolato mentre percorreva il tragitto. Si è fratturato una caviglia, è stato subito raggiunto e imbarellato, trasportato per circa 200 metri fino alla strada e portato con il defender del Soccorso alpino fino all’ambulanza. In questi giorni, i tecnici del CNSAS sono spesso impegnati nell’assistenza durante manifestazioni ed eventi organizzati in montagna, per essere immediatamente operativi in caso di necessità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136