Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Smantellata gang albanese che operava anche nel Bresciano

mercoledì, 14 marzo 2018

Brescia – La gang albanese che rubava e spacciava in mezza Lombardia ha colpito anche nel Bresciano. La banda è stata smantellata dai carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda (Milano) nell’indagine coordinata dalla Procura delle Repubblica di Milano. I sette cittadini albanesi, tra i 20 e i 26 anni, sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio e di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.carabinieri 1

La misura giunge all’esito delle indagini avviate nel gennaio scorso a seguito della commissione di diversi furti presso colonnine di pagamento di stazioni di rifornimento carburante e di furti e rapine in abitazione. Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di documentare l’esistenza di un sodalizio criminale, con base in provincia di Milano e attivo anche nelle province di Brescia, Bergamo, Monza e Brianza, Lodi e Varese, che operava con particolare dinamicità, muovendosi in gruppi di 3 o 4 componenti a bordo di autovetture appositamente rubate e capace di effettuare anche due colpi a notte. Tra i componenti della banda è emersa altresì la rigida suddivisione dei ruoli, in autista, vedetta e scassinatori, che consentiva di portare a termine i furti impiegando in media 4 minuti.

L’attività di indagine, condotta anche attraverso intercettazioni e con l’acquisizione dei filmati delle telecamere di sorveglianza, ha consentito di ricondurre al gruppo la consumazione, in poco più di un mese, di 15 furti a colonnine di stazioni di servizio, 14 furti e 2 rapine in abitazione, la ricettazione di 6 autovetture, nonché diverse cessioni di cocaina.

Nel corso delle perquisizioni effettuate durante lo svolgimento delle operazioni, sono stati recuperati alcuni monili in oro, arnesi atti allo scasso e 5 veicoli in uso agli indagati. Cinque giovani sono stati rinchiusi nel carcere di San Vittore, mentre altri due, tra i quali una donna, sono attivamente ricercati.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136