QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Slot, Beccalossi: “In Val Trompia nostra legge applicata in modo esemplare”

giovedì, 23 marzo 2017

Val Trompia – “I Comuni della Val Trompia sono in prima linea nell’applicare la legge regionale contro il gioco d’azzardo patologico. E non mi riferisco solo al ‘coraggio’ di sanzionare chi detiene slot machine senza rispettare le regole delle distanze minime dai luoghi sensibili, ma anche nel portare avanti azioni di comunicazione e sensibilizzazione per i cittadini, a partire dalle scuole e dagli oratori”.

bLo ha detto l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Difesa del suolo Viviana Beccalossi (foto), che ha partecipato ai lavori dell’incontro “La disciplina dei video giochi: normativa e casi pratici nei controlli amministrativi e penali”, organizzato a Lumezzane dal Comando di Polizia locale, al quale hanno partecipato diversi rappresentanti delle amministrazioni comunali della Valle.

PLAUSO A LUMEZZANE – “A Lumezzane, come in tutta la Val Trompia – prosegue Viviana Beccalossi – la sensibilita’ sul tema del contrasto al fenomeno ludopatia e’ tra le piu’ alte di tutta la Lombardia. Un esempio concreto, oltre alla meritoria attivita’ della Polizia locale, arriva dalle tante iniziative messe in campo grazie al progetto ‘Slot off life on’, presentato dalla Comunita’ montana e finanziato da Regione Lombardia con 50.000 euro”.

PROVINCIA DI BRESCIA, PREMIATI 9 PROGETTI – In provincia di Brescia sono in totale nove i progetti ‘premiati’ dalla Regione grazie al Bando per le azioni di contrasto alla ludopatia finanziate nel biennio 2015-16. Quello attivato dalla Comunita’ montana Valle Trompia ha coinvolto, tra gli altri, 18 Comuni, gli istituti superiori Primo Levi e Carlo Beretta e l’Agenzia formativa don Tedoldi. Sono stati organizzati circa 30 interventi di informazione e sensibilizzazione e azioni di formazione condotte nelle scuole. Inoltre, e’ stata effettuata la mappatura di tutti gli esercizi dotati di slot sul territorio.

PROGETTI SECONDO BANDO ENTRO 14 APRILE – “La nostra battaglia contro quella che non esito a definire come la droga del terzo millennio – conclude Viviana Beccalossi – non si ferma. Abbiamo appena finanziato un secondo Bando da 2 milioni di euro per continuare il lavoro anti ludopatia sul territorio. A questo proposito, invito tutti i Comuni a partecipare con idee e progetti, che potranno essere presentanti alla Regione fino al 14 aprile”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136