QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sirmione: razzie sulle auto dei turisti, i Bonnie & Clyde arrestati dai carabinieri

mercoledì, 31 agosto 2016

Sirmione – Arrestati dai carabinieri i “predatori d’auto” nella zona di Sirmione (Brescia). Restituita ai legittimi proprietari la refurtiva, per un valore complessivo di circa 35mila euro.

I carabinieri della stazione di Sirmione, operando in una oramai consolidata sinergia con la locale popolazione, sono intervenuti con eccezionale tempestività a seguito della segnalazione di un’auto che si aggirava sospetta nel parcheggio di via Salvo D’Acquisto.

carabinieri salo' garda1

È così che il comandante ed il suo vice hanno sorpreso i malviventi mentre caricavano le valigie appena rubate dall’autovettura di due turisti argentini, parcheggiata vicino.

Ma è solo grazie al lavoro protrattosi per le diverse ore successive, svolto da tutto il personale della stazione carabinieri di Sirmione, che i militari sono riusciti a restituire, oltre alla refurtiva già riconsegnata alla coppia di sudamericani che aveva preparato i bagagli per il rientro dalle vacanze, altre due valige di una coppia di torinesi e un Rolex Daytona Crono, edizione limitata, sottratto ad un terzo turista pavese. Complessivamente sono stati recuperati 35mila euro, il valore di quanto recuperato ed interamente restituito, tra vestiti e gioielli.

Due gli arrestati, un 38enne già conosciuto alle forze dell’ordine ed una 30enne, incensurata, entrambi cittadini italiani, ma non originari della zona, che, forse per la loro apparenza di turisti, pensavano di non dar nell’occhio. Gli arresti sono già stati convalidati dal Gip del Tribunale di Brescia.

CONTROLLI SUL TERRITORIO  

Servizio straordinario di controllo del territorio nel fine settimana da parte dei carabinieri della Compagnia di Verolanuova con l’impiego di oltre 30 militari, teso al contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina, al controllo di fiere, mercati ed esercizi pubblici nonché al contrasto allo smercio e all’uso di droghe.

A Manerbio cinque persone sono state segnalate all’autorità amministrativa (tutti giovani del posto) perché trovate in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana per uso personale, con il conseguente sequestro di circa 6 grammi di droga; altri due ragazzi sono stati sorpresi con alcuni grammi di marijuana anche a Ghedi con il sequestro di altri 5 grammi.

A Quinzano d’Oglio (Brescia), grazie al tempestivo intervento di una pattuglia di carabinieri, veniva individuata e denunciata alla Procura, Z.F. , 44 anni, di origine marocchina, residente nel Cremonese, per il reato di furto, in quanto all’interno del supermercato ” Eurospin” di Quinzano d’Oglio, aveva sottratto con destrezza il portafogli di una cliente, contenente la somma di 35 euro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136