QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sfruttamento della prostituzione, blitz della Squadra Mobile di Trento: un arresto e tre denunce

giovedì, 28 maggio 2015

Trento – Offensiva della Polizia di Trento contro lo sfruttamento della prostituzione. La Squadra Mobile di Trento denuncia tre persone e ne arresta una.polizia stradale

L’operazione condotta dalla squadra mobile di Trento è scattata dalla denuncia di una ragazza, 20anni, residente a Trento che, dopo due anni di sfruttamento ha trovato il  coraggio di sporgere denuncia nei confronti del marito, libero professionista che l’aveva convinta, con l’aiuto di un amico, a prostituirsi per pagare i suoi debiti. Prima i rapporti sessuali erano privati e avvenivano in casa propria con più persone, poi è iniziata la vera attività di prostituzione che veniva svolta in un appartamento della città trentina. Il tutto pare sia partito per coprire i debiti del marito che aveva intravisto nel lavoro della prostituzione la possibilità di saldare i debiti contratti.

L’amico del marito – 25enne disoccupato – ora agli arresti domiciliari, si preoccupava di gestire l’appartamento in affitto dove avvenivano gli incontri e di gestire il giro d’affari della ragazza, attorno ai 60mila euro in 4 mesi. Coinvolta anche una prostituta peruviana, denunciata a piede libero. Gli incontri venivano organizzati anche attraverso il web.

Le indagini hanno portato alla luce un altro caso analogo: una ragazza di Bolzano, minorenne all’epoca dei fatti, era stata adescata in discoteca da un ragazzo che le aveva promesso facili guadagni: una volta raggiunta la maggiore età, si era fatta convincere a prostituirsi. La ragazza trentina era scambiata per una minorenne (nonostante i suoi 20 anni) e questo faceva salire il prezzo delle prestazioni che si aggiravano intorno ai 200 euro per incontro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136