Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Sfonda la vetrata del CAF Coldiretti con un tombino per rubare, i carabinieri di Brescia lo arrestano dopo un inseguimento

venerdì, 10 novembre 2017

Brescia – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia hanno tratto in arresto un trentunenne italiano per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

carabinieriIl soggetto aveva sfondato la vetrina del CAF Coldiretti di via Cefalonia usando un tombino in ghisa prelevato dal manto stradale e, mentre stava entrando per rubare, è stato visto da alcuni passanti che hanno immediatamente richiesto l’intervento dei Carabinieri.

L’uomo, vistosi scoperto, si è dato precipitosamente alla fuga a piedi ma i militari, prontamente intervenuti dopo averlo inseguito per qualche centinaio di metri, lo hanno bloccato in via Corfù. Durante il controllo il giovane, al fine di divincolarsi e darsi alla fuga, ha spintonato ripetutamente i Carabinieri, motivo per il quale è stato arrestato, oltre che per tentato furto aggravato, anche per resistenza a pubblico ufficiale.

Il soggetto, dopo aver passato la notte in camera di sicurezza, è stato giudicato stamane mediante rito direttissimo all’esito del quale è stato convalidato l’arresto ed è stato ristretto agli arresti domiciliari.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136