QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Servizi di fine anno dei carabinieri: dieci arresti nel Bresciano

domenica, 1 gennaio 2017

Lonato del Garda – I Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia sono stati impegnati, negli ultimi giorni dell’anno, in una serie di mirati servizi che hanno interessato gran parte della provincia, con lo scopo di garantire un fine anno più sicuro ai cittadini della provincia che complici i preparativi per i festeggiamenti del 31 dicembre e 1° gennaio hanno affollato negozi e centri commerciali.

CARABINIERI LARGELa mirata campagna di controlli ha visto un rafforzamento del dispositivo messo in campo dai reparti dislocati sul territorio, con un’intensificazione dei consueti servizi preventivi e di controllo alla circolazione stradale, messa alla prova dalla eccezionale mobilità di questi giorni, con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione e maggiore afflusso di cittadini. Non solo di sicurezza stradale si sono occupati però i Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia che hanno prestato la massima attenzione anche alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio in un periodo in cui la circolazione del denaro registra un considerevole incremento e molte case rimangono vuote.

In Lonato del Garda i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto all’arresto di due cittadini italiani responsabili del furto di una borsa contenente denaro ed effetti personali all’interno dell’abitazione di una donna del luogo.

A Desenzano del Garda e Molinetto di Mazzano sono state arrestate una cittadina cubana e una bulgara responsabili di avere asportato rispettivamente una borsa e un portafogli all’interno di due esercizi commerciali approfittando della calca per gli acquisti.

I Carabinieri di Cazzago San Martino hanno invece denunciato, durante un controllo, due cittadini italiani poiché trovato in possesso di diversi oggetti in oro di cui non hanno saputo giustificare il possesso oltre ad strumenti atti all’effrazione.

I numerosi controlli eseguiti su tutto il territorio provinciale hanno inoltre consentito di procedere all’arresto in Berlingo di un cittadino italiano trovato in possesso di 42 grammi di marijuana e 33 di cocaina nonché di una pistola semiautomatica risultata provento di furto.

Sono stati inoltre eseguiti due ordini di cattura in Cologne e Gardone Riviera nei confronti di altrettanti cittadini italiani responsabili di reati contro il patrimonio e un provvedimento di arresto di un cittadino albanese per reingresso clandestino nello stato a seguito di espulsione con successivo accompagnamento alla frontiera.

I militari di Brescia e Chiari hanno infine provveduto ad assicurare alla giustizia un cittadino italiano e uno tunisino destinatari di provvedimenti restrittivi emessi dalla locale magistratura rispettivamente per inosservanza delle prescrizioni relative agli arresti domiciliari e per avere posto in essere una continuata attività di spaccio di sostanze stupefacenti nell’arco dello scorso anno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136