QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Scoperta discarica abusiva: operazione della Guardia di Finanza nel Bresciano

venerdì, 12 agosto 2016

Desenzano del Garda – Nell’ambito delle attività di indagine rivolta al controllo, tutela dell’ambiente e del territorio, i finanzieri della Tenenza di Desenzano del Garda hanno sequestrato un’area pertinenziale di un sito industriale abbandonato ubicato nel Comune di Montichiari nella quale sono stati interrati rifiuti speciali.sequestro

Il servizio di natura ambientale è scaturito dalla prodromica indagine di polizia giudiziaria che a fine luglio aveva permesso di procedere al sequestro di un terreno dove erano risultati depositati rifiuti speciali (cemento armato e plastica, frammisto a terra) soggetti a specifiche modalità di smaltimento.

Nel dettaglio, durante le successive attività di bonifica, i militari di Desenzano hanno notato che in alcuni punti del terreno vi erano degli avvallamenti di terra movimentata che facevano ipotizzare la presenza di ulteriori rifiuti sotterrati. Grazie all’ausilio dei funzionari dell’ARPA di Brescia e dell’Ufficio Tecnico del Comune di Montichiari, le fiamme gialle desenzanesi, hanno provveduto contestualmente all’accertamento e constatazione sullo stato di salubrità anche della falda idrica che è risultata incontaminata.

Le operazioni “esplorative” del sottosuolo, invece, sono state realizzate mediante l’escavazione di ben 11 trincee in “punti di sospetto” permettendo di rinvenire ulteriori rifiuti speciali “interrati” della stessa specie di quelli già riscontati in superficie.

I finanzieri pertanto, oltre alla parte di terreno di oltre 4.100 mq hanno provveduto anche al sequestro di volume di sottosuolo stimato per oltre 12.500 mc.

Le due proprietarie dell’area (B.C. e B.A., quarantenni di Montichiari) sono state denunciate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia per aver realizzato o gestito una discarica non autorizzata con sanzione prevista dell’arresto da sei mesi a due anni e l’ammenda da € 2.600,00 a € 26.000,00.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136