QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sulle piste della Valtellina e Valle Camonica 50 interventi in 6 ore

venerdì, 3 gennaio 2014

Temù – Altra giornata di affollamento sulle piste da sci e sequenza infinita di incidenti con gran lavoro degli uomini del soccorso sulle piste, carabinieri, polizia, polizia provinciale e soccorso alpino. Le richieste di intervento alle centrali operative  118 e 112 sono state più di 50, la maggior parte di lieve entità. Quelli più gravi, con intervento dell’elisoccorso a Temù e Aprica, nel primo caso si è trattato di un incidente montano con una persona che stava percorrendo un sentiero innevato e nella caduta ha riportato ferite che saranno giudicate dai medici dell’ospedale di Esine, mentre nel secondo caso un uomo di 62 anni è caduto sulle piste da sci del Baradello ed è stato trasportato all’ospedale di Sondrio.soccorso alpino

Le località con il maggior numero di interventi sono state Ponte di Legno-Passo Tonale, Bormio e Livigno. I soccorritori hanno trasportato i feriti al servizio di Ponto Intervento vicino alle piste, dove la guardia medica invernale ha praticato le prime cure. In dieci casi, oltre ai due più gravi di Temù e Aprica, è stato disposto il trasferimento in ospedale per ulteriori accertamenti. Per la statistica l’ultimo intervento è avvenuto attorno alle 16.30 sulla pista Valena  del Passo Tonale, poco prima della chiusura degli impianti, il primo poco dopo le 9 ad Aprica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136