QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


San Giacomo Filippo, frana si stacca sopra il Santuario di Gallivaggio. Foroni: “Lavori anticipati a domani”

venerdì, 13 aprile 2018

San Giacomo Filippo – “L’area sovrastante il Santuario di Gallivaggio nel territorio di San Giacomo Filippo (Sondrio), dove questa mattina si sono staccati alcuni massi, e’ una zona che stiamo monitorando da tempo con la massima attenzione”. Lo afferma Pietro Foroni, assessore al Territorio e Protezione Civile di Regione Lombardia, in merito alla caduta di alcuni massi verificatasi oggi a San Giacomo Filippo (Sondrio). La frana non ha riguardato il coinvolgimento di persone.

foroni“Lo scorso anno – aggiunge l’assessore Foroni – abbiamo stanziato 2 milioni di euro a favore della Comunita’ Montana della Valchiavenna, individuata quale ente attuatore per lo sviluppo della progettazione e la realizzazione delle opere di difesa attiva e passiva a completamento del vallo esistente a protezione della Strada Statale, del Santuario e degli edifici annessi”.

“Dei fondi impegnati – prosegue Pietro Foroni – un milione di euro e’ stato erogato a inizio 2018 di cui 480.000 euro saranno utilizzati per la realizzazione di un primo stralcio urgente per la messa in sicurezza della porzione di parete piu’ attiva. L’inizio dell’intervento era previsto per lunedi’ prossimo. Stante la situazione, la ditta incaricata, potra’ iniziare i
lavori gia’ domani mattina. Anas, intanto, ha comunicato che la SS. 36 sara’ chiusa al traffico dalle h. 22.00 di questa sera alle h. 6.00 di domani mattina, mentre per il resto della giornata sara’ attivo un attento monitoraggio da parte dei tecnici”.

“Ho sentito telefonicamente il sindaco di San Giacomo Filippo – conclude l’assessore – al quale ho chiesto un costante aggiornamento della situazione e ho garantito la massima attenzione e presenza da parte di Regione Lombardia “.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136