QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

San Giacomo di Teglio: 46enne arrestato dopo aver minacciato i carabinieri con un’accetta

giovedì, 27 luglio 2017

San Giacomo – Ieri notte, a San Giacomo, la pattuglia Carabinieri di Teglio ha fermato un’autovettura che percorreva, a forte velocità, la Strada Statale 38.

Il conducente del mezzo, Filippo Abate, 46enne residente e già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, da subito, ha mal accettato l’”ALT” intimato dai militari e, quando è venuto a sapere di un controllo sul mezzo, è andato letteralmente in escandescenza. L’uomo si è avventato contro l’appuntato con calci e pugni riuscendo velocemente ad estrarre dall’abitacolo dell’auto un’accetta, illegalmente detenuta, con la quale ha minacciato la pattuglia. I militari sono riusciti a distrarre l’uomo ed a disarmarlo per poi bloccarlo e dichiararlo in arresto.

Stamattina è stato presentato davanti al Giudice del Tribunale di Sondrio per la celebrazione del processo per direttissima con l’accusa di  resistenza ad un pubblico ufficiale, lesioni personali e minaccia e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. È stato convalidato l’arresto, la pena è stata sospesa, mentre gli è stata applicata la misura della messa in prova per la quale dovrà effettuare 20 giorni di lavori di pubblica utilità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136