Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


San Candido, carabinieri sequestrano coltivazione domestica di marijuana

mercoledì, 9 dicembre 2020

San Candido – I militari della Compagnia Carabinieri di San Candido hanno denunciato a piede libero un pusterese per coltivazione di sostanze stupefacenti.

carabinieri notte controllo largeContinua incessante da parte dei Carabinieri della Compagnia di San Candido – anche in questo periodo di pandemia – l’opera di contrasto al consumo ed allo spaccio di sostanze stupefacenti in Alta Pusteria che ha portato al deferimento a piede libero di un venticinquenne residente nel comune di Valle di Casies.

Durante una perquisizione all’interno dell’abitazione infatti, i militari hanno trovato una vera e propria coltivazione indoor di canapa indica, con diverse piante già pronte per essere essiccate, il materiale per coltivarle, nonché diversi grammi di sostanza stupefacente pronta per essere ceduta.

I militari sancandidesi, supportati da quelli della Stazione di Monguelfo, a casa dell’operaio venticinquenne hanno trovato sei piante di cannabis indica di altezza tra i 30 e i 126 cm, trentasette grammi di marijuana già essiccata, un attrezzo per tritare le foglie (grinder), una lampada per illuminare le foglie al fine di accelerare la crescita e tre confezioni di fertilizzante. Il tutto è stato sottoposto a sequestro penale.

Dall’inizio dell’anno sono state molteplici le operazioni di contrasto al fenomeno da parte dell’arma che, viene costantemente monitorato a tutela e salvaguardia dei giovani del luogo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136