QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Ruba 150 prodotti all’Iper e li nasconde nel passeggino: a Castione Andevenno arrestata dai carabinieri giovane mamma

domenica, 18 ottobre 2015

Sondrio – Nasconde oggetti rubati nel passeggino, donna arrestati dai carabinieri, denunciato il compagno. Era riuscita a nascondere più di 150 articoli (per lo più cosmetici, prodotti di profumeria e per la cura della persona) all’interno del passeggino su cui trasportava la figlia di 2 anni, ed aveva già oltrepassato le casse, nel tentativo di dileguarsi, ma il servizio di vigilanza se ne è accorto in tempo, prima che potesse lasciare il negozio, ed ha chiamato il numero d’emergenza 112.

E’ successo all’interno del supermercato “Iperal – Le Torri” di Castione Andevenno (Sondrio). I caCarabinieri - foto nuova10rabinieri della stazione di Berbenno Valtellina, dipendenti della Compagnia di Sondrio, guidati da Claudio de Leporini, prontamente giunti sul posto, hanno così constatato l’avvenuto furto e recuperato l’intera refurtiva, del valore complessivo di circa 2.200 euro, verosimilmente destinata alla rivendita, che è stata immediatamente riconsegnata al legittimo proprietario.

La donna, Camilla Castangia, classe 1988, residente nel Lecchese, già nota alle forze dell’ordine è stata tratta in arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso con il compagno, I.N.F., cittadino romeno classe 1986, anche lui già noto alle forze dell’ordine, che, invece, avendola aiutata nella commissione del reato, è stato denunciato in stato di libertà con la medesima accusa.
Al termine delle formalità di rito, la 27enne è stata condotta alla sezione femminile del carcere di Como.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136