QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Roveré della Luna: denunciati dai carabinieri tre albanesi, sospettati di furti in Trentino

venerdì, 1 gennaio 2016

Roveré della Luna – I carabinieri della stazione di Roverè della Luna (Trento) hanno denunciato tre persone per porto di arnesi atti allo scasso.

carabinieri Cles 10

I militari hanno fermato e denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Trento 3 albanesi in età compresa tra i 21 e i 33 anni, già gravati da precedenti di polizia, per porto di arnesi atto alla scasso.

Durante un servizio di pattuglia automontato nella piana Rotaliana, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati ed in particolar modo alla prevenzione dei reati predatori quali furti in appartamento, i militari operanti controllavano, i tre cittadini albanesi, in Roverè della Luna all’interno del parcheggio comunale e, poiché avevano un atteggiamento sospetto come se volessero nascondere qualcosa, non riuscendo a dare una motivazione sulla loro presenza in paese, venivano sottoposti a perquisizione personale, estesa anche al veicolo in uso, una Rover 200 di colore grigio, e venivano trovati in possesso di 5 cacciavite di varie dimensioni, uno scalpello e dei paia di guanti. Due dei tre albanesi identificati risultavano irregolarmente presenti in Italia e gravati di precedenti specifici di furti in abitazione.

Le indagini, che procederanno anche alla comparazione dei segni di effrazione, rilevati in alcuni furti avvenuti in Rotaliana, nei comuni di Mezzocorona e Grumo San Michele, con i cacciavite rinvenuti, si svilupperanno e non si può escludere che i tre siano gli autori materiali dei furti in abitazione registratisi nell’ultimo mese.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136