QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Riva del Garda: tenta di rapinare una giovane, tunisino arrestato dai carabinieri

mercoledì, 29 luglio 2015

Riva del Garda – I carabinieri di Riva del Garda hanno dato una immediata risposta al grave reato di tentata rapina commesso stanotte da un giovane tunisino, L.K. le iniziali, nullafacente, residente ad Arco ma di fatto senza fissa dimora e pregiudicato.

Il ventenne alle 3 di stanotte ha avvicinato una giovane ragazza rivana che rincasava da sola nel rione De Gasperi dopo una serata con gli amici, minacciando di accoltellarla (senza però esibire alcun’arma) se non gli avesse consegnato tutti i soldi di cui era in possesso. La ragazza, prontamente, riusciva a fuggire dal rapinatore entrando nel proprio appartamento. Il malvivente aveva comunque accesso all’androne del condominio e – fuori di se’ – colpiva con calci e pugni la porta d’ingresso dell’appartamento della vittima, allontanandosi dopo alcuni minuti e gettando scompiglio tra i residenti per le urla e il fracasso provocati.

Le ricerche immediatamente poste in essere dai militari del NORM di Riva del Garda, attivati dalla provvidenziale chiamata della vittima al numero d’emergenza 112, consentivano di rintracciare il tunisino a poca distanza dall’abitazione della giovane, nascosto su di una vettura posteggiata, dalla quale, nel frattempo, aveva pure sottratto alcune monete ed altri beni ivi reperiti.carabinieri

L’auto si è appurato successivamente fosse quella del padre della vittima. I carabinieri hanno chiarito si sia trattato di un caso del destino e non certo di un’azione mirata del tunisino per colpire anche i familiari della ragazza.

Condotto in caserma per essere perquisito ed arrestato, il giovane opponeva resistenza ai militari, motivo per cui veniva deferito anche per tale reato alla Procura. Ristretto nella camera di sicurezza della Compagnia di Riva del Garda è stato processato con rito direttissimo al tribunale di Rovereto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136