Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Riva del Garda: studente scomparso, incontro forze dell’ordine

martedì, 20 febbraio 2018

Trento – Da quattro giorni non si hanno notizie di uno studente di 16 anni di Tione (Trento) che frequenta il liceo classico “Maffei” a Riva del Garda. Gli sforzi di soccorritori e forze dell’ordine finora non hanno dato esito. Oggi ci sarà un incontro per tracciare il quadro sulle ricerche in un tavolo tecnico convocato dal commissariato del governo di Trento. Lo studente modello del “Maffei”, di cui amici e parenti sui social hanno diffuso nome e fotografie per sollecitare segnalazioni, non dà più notizie dal 16 febbraio. L’ultima telefonata di cui la polizia ha notizia è quella che riferisce la madre dell’adolescente, alle 15.30 di venerdì, poi dalle 16 il cellulare risulta spento. Gli investigatori hanno richiesto i tabulati telefonici tramite la Procura dei minori e stanno verificando le registrazioni delle telecamere della cittadina.Marco Boni

Un appello è arrivato intanto dal capo della squadra mobile della polizia di Trento, Salvatore Ascione: “Se avete notizie dello studente del Maffei contattateci”.

La richiesta è anche nei confronti di Marco. In questi giorni Marco Boni (nella foto) è stato cercato senza successo dai vigili del fuoco volontari di Riva e soccorso alpino Trentino con oltre cinquanta uomini, pure con un elicottero e droni per andare nelle forre, dove non si arriva con lo sguardo. Non hanno mancato verifiche nel lago e nel fiume Sarca coi motoscafi. Intorno alla famiglia si è stretta intanto l’intero trentino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136