QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ritrovato sano e salvo lo scomparso di Chiuro. Rintracciato dai carabinieri in una baita

lunedì, 21 ottobre 2013

Chiuro – E’ stato ritrovato, e si trova in buone condizioni fisiche anche se ancora in stato di shock Umberto Quagelli, il 44enne di Chiuro che lo scorso 14 ottobre si era allontanato da casa, facendo perdere le sue tracce. L’uomo è stato rintracciato la scorsa notte dai carabinieri della stazione di Ponte in Valtellina, all’interno di una baita in località Albareda, a circa 1.100 metri.

I militari sono riusciti a localizzarlo grazie ad alcune segnalazioni pervenute in caserma da parte di alcuni proprietari brentonicodi baite della zona che ne avevano denunciato l’effrazione: all’interno i carabinieri, della stazione di Ponte in Valtellina e  della compagnia di Sondrio, guidata dal capitano Claudio de Leporini, durante il sopralluogo, avevano trovato – in più abitazioni – i segni della presenza di un uomo, che aveva mangiato, acceso il fuoco e dormito. Hanno quindi collegato questi episodi alla scomparsa in atto – visto anche che le ricerche lungo l’Adda avevano dato esito negativo – e questa notte sono riusciti a trovarlo. L’uomo, che al momento del ritrovamento si trovava in stato confusionale, è stato ricoverato all’ospedale civile di Sondrio per “sindrome depressiva”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136