QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Riaperta via Vigne a Piancogno. Spesi 90 mila euro per la sistemazione della zona

mercoledì, 12 marzo 2014

Piancogno – Riaperta via Vigne, chiusa lo scorso 7 febbraio per una frana che è finita sulla strada e reso necessario lo sgombero di una casa con due famiglie sfollate. Dopo i lavori  di ripristino della strada che collega la frazione di Cogno con l’altopiano dell’Annunciata, c’è stato il sopralluogo del tecnici e contestualmente è stata revocata l’ordinanza emessa dal sindaco Francesco Ghiroldi per lo smottamento. Il Comune ha previsto circa 7 mila euro per la spesa di interventi, le altre cifre, quasi 80 mila euro gran parte sostenute da Regione Lombardia e Comunità Montana. “Abbiamo lavorato in tempi velocissimi  - hanno detto i tecnici – per il ripristino della condizioni minime della viabilità, per il transito di veicoli e pedoni e per i residenti”. Il sindaco Francesco Ghiroldi ha anche indicato le opere effettuate: rimozione materiale franato, disgaggio,  ripristino della strada, ricostruzione del muro e posa di reti di sicurezza. Ora la zona sarà monitorata per le condizioni minime  di sicurezza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136