QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Riaperta la Statale 37 del Maloja a Villa di Chiavenna dopo la frana

mercoledì, 9 agosto 2017

Villa di Chiavenna – La strada statale 37 “del Maloja” è stata riaperta in località Villa di Chiavenna (km 6,5), in provincia di Sondrio, dove durante la notte una frana aveva interrotto la circolazione in entrambi i sensi.

Il transito è al momento regolato a senso unico alternato per consentire il completamento degli interventi di pulizia del piano viabile da parte del personale Anas, intervenuto sul posto.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito webwww.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800 841 148.

FRANA A CHIAVENNA, BORDONALI E DELLA BITTA: “NESSUN DANNO, MA ATTENZIONE RESTA ALTA”

Questa mattina alle ore 10 il sindaco di Chiavenna (SO) Luca Della Bitta ha segnalato alla centrale operativa regionale di protezione civile una colata di detrito avvenuta nel suo comune in localita’ Loreto, lungo una valletta secondaria della Valle Viola. Il sindaco ha emesso un’ordinanza di evacuazione per tre abitazioni coinvolte dalla frana. Soltanto una casa risulta abitata: la famiglia interessata si spostera’ momentaneamente in un Comune limitrofo.

“La porzione di territorio interessata e’ la stessa colpita dal grande incendio di gennaio e anche questo, oltre ovviamente alla pioggia caduta questa notte, puo’ aver causato gli smottamenti. Dal sopralluogo effettuato dai funzionari della Regione Lombardia non risultano danni a persone, ma in alcune abitazioni sono giunti fango e detriti nelle cantine e nei cortili.

L’attenzione della Regione Lombardia e del Comune di Chiavenna resta alta, soprattutto in vista di nuove precipitazioni previste nelle prossime ore”. Lo hanno detto Simona Bordonali, assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione e Luca Della Bitta, sindaco di Chiavenna e presidente della Provincia di Sondrio.

“E’ stato attivato il pronto intervento per la creazione di vasche di decantazione in caso di ulteriori colate di detrito. Per ora si stima che il volume di detriti franati sia di circa mille metri cubi” hanno aggiunto.

La probabilita’ di ulteriori fenomeni atmosferici in Lombardia sara’ alta su Alpi, Prealpi e alta Pianura tra la notte di oggi e la mattina di domani, in particolar modo sui settori di Nordovest.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136