QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rapine in villa e detenzione armi nel Bresciano: i finanzieri arrestano sette persone

martedì, 23 febbraio 2016

Brescia – I finanzieri del Comando Provinciale di Milano hanno eseguito ordinanze di custodia cautelare nei confronti di sette persone (di cui 4 in carcere e 3 ai domiciliari), disposte dal Gip del Tribunale di Brescia nei confronti di altrettanti indagati – a vario titolo – per tentativo di rapina aggravata e illecita detenzione di armi.

Finanza Sondrio sequestro beni

Le attività investigative, condotte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano, sono state originariamente intraprese nell’ambito di un procedimento penale in materia di traffico internazionale di sostanze stupefacenti incardinato presso la Procura della Repubblica di Milano (Sostituto Procuratore Enrico Pavone) e successivamente proseguite, a seguito di apposito “stralcio” ed in relazione all’episodio di rapina in oggetto, presso la competente Procura della Repubblica di Brescia (Sostituto Procuratore Silvia Bonardi).

Le indagini svolte hanno permesso di ricostruire come gli indagati avessero pianificato di rapinare una villa sita nella provincia di Brescia, attraverso il supporto di un “basista” (anch’egli tratto in arresto) che aveva fornito informazioni “logistiche” sull’abitazione

nonché sulle abitudini dei residenti. Nell’ambito del medesimo contesto investigativo, il Nucleo Polizia Tributaria di Milano aveva già dato esecuzione – nel mese di ottobre 2015 – ad un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 7 persone (di cui 5 in carcere e 2 ai domiciliari), disposte dal Gip del Tribunale di Milano nei confronti di altrettanti indagati – a vario titolo – per traffico di sostanze stupefacenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136