QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Rapina di tablet e soldi a un giovane alla stazione di Trento. La Polizia individua il terzetto e denuncia un albanese

giovedì, 9 ottobre 2014

Trento – Gli agenti della Squadra Volante hanno identificato e denunciato il responsabile di una rapina avvenuta il giorno precedente davanti alla Stazione ferroviaria di Trento, in danno di un ragazzo sudamericano ventenne residente in città. Mentre si trovava in attesa dell’autobus per rientrare a casa, verso le 19, il giovane notava tre individui che importunavano un’amica ed interveniva in sua difesa, ma per tutta risposta veniva insultato, minacciato e strattonandolo gli veniva sottratto lo zainetto che portava in spalla, al cui interno vi era tra l’altro un tablet e denaro contante.polizia_4_7

Il terzetto si allontanava quindi verso via Pozzo, dove veniva raggiunto dal malcapitato che affrontava i tre per farsi ridare il maltolto, ma questa volta dall’incontro ravvicinato nasceva anche una colluttazione ed il ragazzo, in chiara inferiorità, a quel punto desisteva dall’inseguimento e richiedeva l’intervento della Polizia, che si metteva immediatamente sulle tracce dei delinquenti. Grazie alla conoscenza del territorio e delle persone che abitualmente frequentano le varie zone della città, gli agenti della Squadra Volante sono riusciti in breve tempo ad individuare il principale responsabile dell’aggressione, un albanese di 22 anni regolarmente residente in città, ed a denunciarlo all’Autorità Giudiziaria.

A conferma del suo coinvolgimento, anche il fatto che, immediatamente dopo i fatti, si è recato al Pronto Soccorso per farsi medicare, salvo poi scappare, probabilmente dopo aver  realizzato che sarebbe stato identificabile.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136