Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Rapina impropria, due arresti dei carabinieri nel Bresciano

mercoledì, 14 marzo 2018

Salò – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Salò hanno arrestato, per rapina impropria, un 49enne di origine romena domiciliato nel milanese.

L’uomo nella tarda mattinata di ieri, mentre si trovava all’interno del supermercato Penny Market di Manerba del Garda via Trevisago, è stato notato dalla vigilanza mentre si aggirava in modo strano tra gli scaffali come se stesse occultando qualcosa. Il sospetto degli addetti del supermercato si è rilevato fondato dato che, pochi istanti dopo, oltrepassava la cassa venendo quindi fermato per un controllo.

A quel punto, per fuggire, ha spintonato in modo energico l’addetto alla sicurezza del supermercato che riusciva a trattenerlo per pochi istanti sufficienti comunque ad assicurare l’intervento della pattuglia dei Carabinieri che nel frattempo era stata avvisata da altri dipendenti.

Il soggetto è stato quindi arrestato per rapina impropria e la merce rubata – alcuni insaccati e bottiglie di vino per un valore di circa 100 euro – è stata restituita al direttore dell’esercizio commerciale. L’arrestato, questa mattina, è stato giudicato per direttissima con convalida del provvedimento e condannato ad 1 anno e 2 mesi di reclusione con divieto di ritorno nella provincia di Brescia.

radiomobilePalazzolo: arresto per rapina impropria in abitazione da parte dei carabinieri

Nei giorni scorsi, poco dopo la mezzanotte, in Palazzolo sull’Oglio (Brescia), la pattuglia dei Carabinieri di Cologne ha tratto in arresto un cittadino marocchino 28enne, senza fissa dimora, clandestino, irregolare su territorio italiano, già censurato per reati contro la persona e patrimonio, responsabile  del reato di rapina “impropria”.

Alle ore 23:40 precedenti, in una via periferica del comune di Palazzolo, si è introdotto furtivamente all’interno dell’abitazione di un palazzolese del ‘52, al momento vuota, impossessandosi di diversi oggetti di valore e venendo sorpreso, al momento della fuga, dal figlio 33enne del proprietario, sopraggiunto su segnalazione dell’allarme dell’abitazione, ricevuto sul proprio dispositivo mobile, contemporaneamente a personale di un istituto di vigilanza di Brescia, unitamente al quale ha fermato il malvivente in attesa dell’arrivo dei militari operanti.

Nella circostanza il malvivente, nel tentativo di sottrarsi alla cattura, ha reagito attivamente nei confronti del ragazzo, strattonandolo veementemente, e venendo poi definitivamente bloccato dal personale della vigilanza e dai militari repentinamente sopraggiunti su disposizione della centrale operativa di Chiari che hanno recuperato la refurtiva restituendola al legittimo proprietario.

L’arresto è stato convalidato con rito direttissimo tenutosi presso il Tribunale di Brescia, a seguito del quale è stato disposto il carcere in attesa di processo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136