QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rapina impropria al negozio Orocash: arrestati due giovani tunisini, uno risiede a Cles

mercoledì, 12 febbraio 2014

Cles – E’ residente a Cles uno dei due giovani arrestati dai carabinieri per la rapina impropria al negozio “Orocash”. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile dei carabinieri  di Trento ha eseguito la seconda ordinanza di custodia cautelare in carcere per i due autori del furto con strappo in concorso, una rapina impropria. I fatti risalgono alla sera del 18 gennaio. le indagini dei carabinieri hanno portato all’arresto di M. S. W., 19 anni, tunisino, in Italia senza fissa dimora, e di S. D., 20 anni, macedone, residente a Cles, già conosciuto alle forze dell’ordine per spaccio di sostanze stupefacenti, furti e rapine.Carabinieri e polizia 1 (2)

L’EPISODIO 
L a sera del 18 gennaio i due giovani hanno avvicinato la commessa del punto vendita “Orocash” e l’hanno scaraventata a terra, rubandogli la borsa. Poi, utilizzando la carta di credito contenuta nella borsetta della donna asportavano circa 1.250 euro con 5 prelievi da due Casse Rurali. I carabinieri, grazie anche al sistema di videosorveglianza e alla testimonianza della donna, sono risaliti ai due tunisini. Il primo ha già un precedente specifico, il secondo conosciuto per furti e spaccio di sostanze stupefacenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136