QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Rapina ed estorsione nei confronti di un ragazzo nel Bresciano: i carabinieri arrestano due giovani

lunedì, 21 dicembre 2015

Borgosatollo – Blitz dei carabinieri, due giovani in manette per rapina ed estorsione. Dopo aver adescato su internet un ragazzo di Borgo San Giacomo (Brescia), all’incontro lo avevano rapinato del portafoglio. Le indagini dei carabinieri hanno portato all’arresto di due giovani.

I carabinieri della compagnia di Verolanuova hanno tratto in arresto due persone, un italiano 23enne residente a Montirone, ed un marocchino 22enne, domiciliato a Borgosatollo, perché ritenuti responsabili di rapina ed estoCarabinieri controlli Montichiarirsione nei confronti di un ragazzo di Borgo San Giacomo.

Le indagini erano state avviate dopo la denuncia della vittima alla stazione carabinieri di Borgo San Giacomo nel decorso mese di maggio nella quale si rendeva noto che il predetto aveva instaurato, tramite il sito internet “Bakeka incontri” con un utente maschile di nome Luca e poi aveva fissato con questi un appuntamento per un incontro in una precisa località di Borgosatollo, dove però, appena giunto, veniva aggredito da due giovani che, con la minaccia di un coltello, si facevano consegnare il portafoglio, il telefono e il bancomat con l’indicazione del codice pin, avvertendolo che in caso di inesattezza non avrebbe fatto rientro a casa; i due malviventi, recatisi presso un vicino sportello bancomat effettuavano quindi un prelievo di contante e indi lasciavano andar via il malcapitato non senza averlo minacciato di gravi conseguenze se avesse denunciato il fatto.

Le indagini avviate quindi dopo la denuncia del fatto consentivano di acquisire numerosi fonti di prova nei confronti dei due rei, tanto da indurre il tribunale di Brescia all’emissione di apposita ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di entrambi eseguita nei giorni scorsi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136