QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rapina alle Poste di Tione: in manette un 52enne, sposato e padre di due figli

sabato, 19 aprile 2014

Tione – In meno di mezza giornata i carabinieri della stazione di Tione e della Compagnia di Riva del Garda hanno smascherato il rapinatore che è entrato in azione ieri alle 8.40 all’Ufficio postale di Tione, fuggendo con un bottino di poco superiore ai mille euro. Grazie alle testimonianze raccolte tra i dipendenti delle Poste e il cliente presente, oltre alle telecamere dell’ufficio, i militari sono riusciti a individuare il bandito: si tracarabinieri manettetta di un 52enne, Amedeo T., di origini siciliane e residente in Trentino. Incensurato, sposato con una donna trentina e padre di due figli. 

Attraverso le segnalazioni e le ricostruzioni i militari sono risaliti alla vettura, notata nei pressi delle Poste, e corrispondeva a una donna residente a Roncone  e durante il sopralluogo è emerso che il 52 enne, sposato con la proprietaria della vettura, avesse attinenza alla rapina di Tione. Sotto l’incalzare delle domande dei militari, alla presenza dell’avvocato di fiducia, l’uomo è crollato e ha ammesso. Poi ha accompagnato i carabinieri vicino al cimitero dove ha abbandonato l’arma della rapina (scacciacani).  Alle 23 di ieri sera è stato rinchiuso nel carcere di Spini di Gardolo e martedì 22 aprile si terrà l’udienza di convalida.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136