Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Pusher bresciana arrestata dai carabinieri

sabato, 26 settembre 2020

Manerbio – Una donna di 53 anni di Manerbio (Brescia) è stata arrestata dai carabinieri per spaccio di stupefacenti del tipo cocaina con un giro di affari di 225 mila euro con 5700 dosi venduti per 2,5 chili.

Carabinieri Brescia - ManerbioNel Comune della bassa Bresciana, viveva la pusher con un giro d’affari molto alto. I carabinieri l’hanno arrestata, eseguendo un’ordine di cattura. Alla donna, 53 anni, pluripregiudicata, sono arrivati dopo un’indagine iniziata alla fine del 2019 e basata su un’approfondita analisi dei contatti telefonici, delle abitudini e del tenore di vita della signora, in attività da diversi anni e con precedenti per cessione di droga.  Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Manerbio nel suo ‘giro’, almeno 34 fedeli clienti che le hanno permesso di guadagnare cifre notevoli. Da fine 2018 la donna aveva acquistato circa 5.700 dosi per 2 chili e mezzo di sostanza, per un valore di ben 225mila euro.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136