QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pullman si ribalta sull’A22 a nord di Trento, tragedia sfiorata: 17 feriti

domenica, 12 luglio 2015

Trento – Paura in mattinata a Trento: un incidente stradale si è registrato alle 6.30 sull’Autostrada del Brennero, in direzione nord, all’altezza di Trento nord. Un pullman si è ribaltato a lato della carreggiata. Grande paura per gli occupanti che hanno avuto grosse difficoltà ad uscire dal veicolo. 35 persone a bordo, 17 feriti, nessuno in pericolo di vita. La corriera stava riportando i giovani turisti – età compresa tra i 17 e i 19 anni – a Bremerhaven, città vicino a Brema, di ritorno dopo una vacanza a Sorrento.

Dalle prime ricostruzioni all’origine della tragedia sfiorata ci sarebbe un colpo di sonno dell’autista, ma gli investigatori stanno proseguendo le indagini.autoambulanza 118 soccorso misericordia

TRAFFICO RALLENTATO
Traffico rallentato e protezione Civile al lavoro da stamattina sulla A22 dove, a nord di Trento, una corriera è uscita di strada rovesciandosi su un fianco. Numerosi tra i ragazzi tedeschi che viaggiavano sul mezzo hanno riportato ferite e contusioni e sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale di Trento. Altri feriti sono stati portati invece a Rovereto e Cles. Secondo le prime notizie, fortunatamente non ci sono feriti gravi.

La protezione civile ha allestito un centro di accoglienza per dare assistenza psicologica agli altri giovani viaggiatori. Le operazioni di recupero del mezzo verranno attivate invece durante la notte per evitare ulteriori rallentamenti del traffico.

L’AGGIORNAMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE
“Protezione civile del Trentino comunica che, in riferimento all’incidente sulla A22 (km 135 direzione nord) che ha coinvolto un’autocorriera di nazionalità tedesca, al momento risultano ricoverati 17 ragazzi presso i Pronto soccorso degli Ospedali di Trento, Rovereto e Cles, nessuno grave, ed è stato allestito un centro presso la palestra Manazzon di Via Fogazzaro a Trento per gli altri ragazzi dove stanno operando gli Psicologi per i Popoli del Trentino, la Croce rossa italiana del Trentino, nonché funzionari della Polizia di Stato per i rapporti con il Consolato tedesco e la Polizia di Brema”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136