QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ponte in Valtellina: ospite di un’amica, le ruba cellulare. Denunciata dai carabinieri 29enne

lunedì, 23 marzo 2015

Ponte in Valtellina –  Ruba cellulare all’amica  che la ospitava in casa, smascherata. L’episodio risale allo scorso autunno, l’indagine dei carabinieri della Compagnia di Sondrio si è conclusa solo ora. Lo scorso 3 ottobre, una 20enne domiciliata a Tresivio (Sondrio) aveva denunciato, presso la stazione Carabinieri di Ponte in Valtellina (Sondrio), il furto del proprio telefono cellulare, Samsung S4, del valore di circa 500 euro, avvenuto qualche giorno prima all’interno della sua abitazione. La completa assenza di segni di scasso a porte e finestre aveva, fin da subito, escluso l’ipotesi dell’intrusione dall’esterno.carabinieri posti di blocco 1

Le indagini dei militari dell’Arma si sono indirizzate, quindi, verso chi – parenti e amici – aveva avuto libero accesso all’abitazione in quei giorni e, in breve tempo, sono giunte ad identificare, come presunta autrice del furto, una 29enne ecuadoriana, residente nel sondriese e conoscente della vittima, R.Q.N.E., che, proprio in quel periodo, era stata ospitata a casa della 20enne.

A riscontro dell’ipotesi formulata, sabato scorso, nel corso di una perquisizione personale e domiciliare richiesta ed ottenuta dalla Procura di Sondrio, la donna è stata trovata in possesso del cellulare rubato che, consegnato spontaneamente da lei, è stato sottoposto a sequestro per la successiva restituzione alla vittima.

La 29enne, quindi, a conclusione delle indagini dei carabinieri della Compagnia di Sondrio, guidata dal capitano Claudio de Leporini, è stata denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Sondrio, per “furto in abitazione”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136