QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Polfer Trentino Alto Adige: il bilancio dell’attività estiva con 10 persone arrestate e 199 denunciate

giovedì, 8 settembre 2016

Trento - Stagione estiva particolarmente impegnativa per il Compartimento Polfer del Trentino Alto Adige che, oltre ad assicurare il presidio delle stazioni affollate di turisti, ha fronteggiato il fenomeno dei migranti in transito verso il Nord Europa. Un’attività, quest’ultima, che ha comportato la predisposizione di numerosi servizi dedicati comprese le c.d. scorte trilaterali svolte in collaborazione con le polizie tedesche ed austriaca.

Polfer-Trento 10

Il Compartimento, la cui competenza interessa le provincie di Verona, Bolzano, Trento e Vicenza, ha garantito numerosi servizi di prevenzione e repressione dei reati sia in uniforme che in abiti borghesi. Nel corso dell’estate, gli Operatori Polfer hanno svolto 3.095 servizi di vigilanza scalo, 547 scorte a convogli ferroviari 242 servizi antiborseggio in abiti civili nonchè 182 servizi di pattuglia automontata per vigilanza alla rete ferroviaria.

Le persone identificate nel corso dei servizi di prevenzione e repressione dei reati sono state 9.749 di cui 5.189 cittadini stranieri. All’esito dei controlli 685 cittadini stranieri, tra cui 112 minori, sono risultati in posizione irregolare sul territorio nazionale. Le persone denunciate a piede libero sono state 199 mentre 10 sono state tratte in arresto. Sono stati sequestrati 120 grammi  di  sostanze stupefacenti di vario tipo.

Gli Uffici Compartimentali hanno svolto attività investigativa specialistica sugli incidenti ferroviari ed hanno elevato 65 sanzioni amministrative per violazioni al Regolamento di Polizia Ferroviaria o al Codice della Strada. Particolare attenzione è stata dedicata al fenomeno dell’allontanamento volontario di minori con il rintraccio di 9 adolescenti.

Nella Provincia tridentina operano la Sottosezione Polfer di Trento ed il Posto Polfer di Rovereto. Nel corso dell’estate gli Operatori di Polizia degli Uffici trentini hanno svolto 354 servizi di vigilanza in Stazione e 18 servizi di scorta a convogli viaggiatori. Essi hanno contribuito al risultato complessivo conseguito dal Compartimento identificando 1.964 persone di cui 823 straniere. Le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà sono state 4 e sono stati rintracciati ed affidati 4 minori.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136