QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Pisogne: 18enne camuno arrestato dai carabinieri su pullman per discoteca. Sorpreso mentre spacciava cocaina ad altri giovani

venerdì, 23 ottobre 2015

Pisogne – I carabinieri della locale stazione di Pisogne (Brescia), in collaborazione con quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Breno, a conclusione di una specifica attività finalizzata al contrasto dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, T.A. 18enne italiano, pregiudicato, residente in Valle Camonica, per il reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante un controllo di un pullman della S.A.B. diretto ad una discoteca della “Bassa bresciana”, con a bordo alcuni giovani, il predetto era stato sorpreso mentre cedeva due dosi preventivamente confezionate, di 1 grammo complessivo di cocaina a due giovani presenti.

Nel corso delle successive perquisizioni personali degli altri 52 giovani trasportati e sul veicolo, venivano rinvenuti 10 grammi di marijuana, 1 grammo di cocaina e 2 grammi di hashish, inoltre verranno segnalati per detenzione ai fini dell’uso personale di sostanze stupefacenti 3 ragazze resiCarabinieri - foto nuova10denti nelle province di Bergamo e Brescia. Con rito direttisimo il Gip ha convalidato l’arresto, disponendo la misura dell’obbligo di dimora.

ALTRA OPERAZIONE A VEROLANUOVA

Un apposito dispositivo antidroga predisposto dalla Compagnia Carabinieri di Verolanuova, con l’impiego di personale in uniforme e in abiti civili all’interno e all’esterno delle discoteche attive nei fine settimana, consentiva ad un’aliquota di Carabinieri di Ghedi di trarre in arresto un 24enne residente in provincia di Torino mentre cedeva una dose di MDMA ad un minorenne all’interno di una discoteca di Ghedi: in suo possesso è stato ritrovato un vero e proprio bazar degli stupefacenti, in quanto disponeva, oltre che di altre 7 dosi di MDMA (circa gr. 3), anche di 9 dosi pronte alla vendita di hashish (circa gr. 4).

Durante il servizio è stato individuato anche un altro giovane, residente in provincia di Milano, che all’interno della medesima discoteca è stato trovato in possesso di 26 dosi di ketamina e che quindi sarà denunciato alla Procura della Repubblica per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Entrambe le operazioni sono state portate a termine anche grazie alle collaborazione del personale di sicurezza della discoteca stessa.
Nel processo che si è svolto questa mattina davanti al Tribunale di Brescia riunito in organo collegiale, il giovane pusher torinese ha preferito patteggiare la sua pena in 1 anno di reclusione.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136