QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Piano ‘Ferragosto sereno’ in Trentino: incidente, droga e ritiri patente, il bilancio dei controlli dei carabinieri

mercoledì, 16 agosto 2017

Riva del Garda – I Carabinieri della Compagnia di Riva del Garda, nel corso dei servizi di prevenzione generale intensificati secondo il  Piano “Ferragosto sereno” voluto e  predisposto dal Comando Provinciale di Trento, hanno effettuato dei controlli straordinari del territorio in particolare nell’ambito degli stupefacenti.

carabinieri riva gardaIl primo controllo ha visto un neopatentato di Riva del Garda che ad Arco è stato trovato con un tasso alcolemico superiore ai 2 grammi per litro, con ovvio ritiro della patente appena conseguita. A Storo è stata la volta di un 40enne di Tione che non ha superato il test, anche per lui con valore vicini a 2 G/l. In questo caso oltre al ritiro della patente c’è stato il sequestro del veicolo per la confisca. Anche un Roveretano di 32 anni è stato fermato a Riva del Garda dagli uomini della Radiomobile, dopo aver causato un incidente senza feriti, con un tasso alcolemico di circa 1 G/l. Sono invece di questa notte gli ultimi due incappati nei controlli: un cuoco Ecuadoriano residente nel vicentino ed un cameriere di Arco, entrambi con valori poco sopra l’uno. Ultimo in ordine cronologico un denunciato per guida in stato di ebbrezza a Storo: si tratta di un bresciano con un tasso di poco inferiore all’1.

I successivi controlli hanno permesso di effettuare 8 sequestri amministrativi di droga: un disoccupato di origine brasiliana e residente ad Arco di 19 anni, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, beccato con 1 grammo di hashish, un veronese di 23 anni aveva il vizio di farsi sigarette con la marijuana e con 3 grammi della stessa sostanza un 44enne vicentino. Due sono i minorenni travati con stupefacenti: uno di Arco e una ragazzina di Trento, entrambi di 14 anni, trovati con un grammo di marijuana ciascuno. Gli ultimi sono due stranieri, un senegalese ed uno del Gambia, che, insieme ad un italiano della provincia di Roma, sono stati trovati nell’abitazione che condividevano ad Arco con 12 grammi di droga e un bilancino di precisione. Anche il Beach Party di Besta, a Ledro, ha consentito di segnalare 3 giovani, un 20enne di Arco, un 15enne di Riva del Garda ed un 17 del luogo per possesso di stupefacenti.

In totale sono state 7 le persone denunciate all’Autorità giudiziaria e 11 al Commissariato del Governo per le sanzioni amministrative. 114 le persone controllate, 83 i veicoli. Proprio l’alto numero di controlli e l’attività svolta ha consentito sulle rive del lago si sia raggiunto l’obiettivo di un “ferragosto sereno”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136