Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Pasqua/3 Arrestato spacciatore, nascondeva la cocaina nei capanni del Trentino

domenica, 20 aprile 2014

Pergine – Preso spacciatore, nascondeva droga in un capanno vicino a Murogne. I militari della stazione di Pergine stavano controllando il territorio, con attenzione ai capanni agricoli per prevenire furti di attrezzature e utensili. Nella zona di Murogne, i carabinieri hanno notato la presenza di una persona che entrava e usciva da un capanno, sono intervenuti per identificare il sospetto e hanno smascherato uno spacciatore. Infatti stava cercando di nascondere un involucro in cellophane contenente 10 grammi di cocaina e aveva con sé 4mila euro.

I militari hanno fermato lo spacciatore, marocchino, 30 anni, sposato e residente a Borgo Valsugana, incarabinieri spaccio cocaina flagranza per detenzione ai fini di spaccio. Successivamente i carabinieri di Pergine e i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno eseguito una perquisizione domiciliare a casa del marocchino e rinvenuto  altri 650 euro nascosti sotto il letto. La moglie è rimasta senza parole e – a suo dire – non conosceva l’attività del marito, che tra l’altro è disoccupato. Droga e denaro sono stati sequestrati, con tre telefoni cellulari, e lo spacciatore è rinchiuso nel carcere di Spini di Gardolo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136