Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Operazione Leonessa: 25 anni di carcere ai primi dieci imputati

mercoledì, 27 maggio 2020

Brescia – Operazione “Leonessa”, prime condanne in tribunale a Brescia. Nel corso dell’udienza preliminare il giudice Lorenzo Benini ha inflitto più di 25 anni di carcere a dieci imputati. Il procuratore aggiunto Carlo Nocerino e il Pm della Dda Paolo Savio, dopo aver ricostruito le indagini con le accuse di mafia, corruzione ed evasione fiscale, hanno chiesto la condanna di dieci imputati, tra cui un imprenditore che agiva nel settore di metalli e rottami e aveva contatti con imprese dell’Est Europa da dove era scaturita la maxi evasione fiscale.

tribunale Brescia

Nell’inchiesta sono rimasti coinvolti finanzieri compiacenti e che hanno assecondato le operazioni illecite. Il gup Lorenzo Benini ha condannato a 6 anni e 8 mesi l‘imprenditore di metalli, mentre per gli altri 9 imputati le condanne oscillano da un anno e 2 mesi a 3 anni e 6 mesi.

Ora si attendono gli altri due filoni dell’inchiesta: in carcere nell’operazione Leonessa sono finite 60 persone, alcune accusate di mafia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136