QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Operazione Laguna: i fratelli Sallaku restano in carcere, il Riesame ha respinto l’istanza di scarcerazione

giovedì, 6 agosto 2015

Brescia – Restano in carcere i fratelli Gezim e Saimir Sallaku, arrestati lo scorso 16 luglio dalla Guardia di Finanza di Brescia.
Il Tribunale del Riesame ha respinto l’istanza di scarcerazione avanzato dai legali dei fratelli Sallaku, accusati di associazione per delinquere, interposizione fittizia, bancarotta fraudolenta. Gezim Sallaku resta in custodia cautelare e i giudici della libertà si sono presi 45 giorni di tempo per depositare i motivi della loro decisione. Gezim e Saimir Sallaku sono in carcere ormai da tre settimane quando gli uomini della Guardia di Finanza avevano dato esecuzione all’ordinanza del giudice delle indagini preliminari Lorenzo Benini. Secondo la Finanza, il quarantenne presidente del Darfo Calcio, i suoi fratelli, il cugino e nel complesso una trentina di persone, si sono arricchiti illecitamente: seconda l’accusa i fratelli Sallaku, attraverso le loro imprese edili, mettSallaku  finanza bresciaevano in compensazione i debiti previdenziali con fittizi crediti di imposta. Secondo la ricostruzione accusatoria, i Sallaku, per non dare nell’occhio, tenevano in funzione le loro aziende giusto il tempo di accumulare notevoli quantitativi di denaro, di svuotarle, investendo in altre attività, e di mandarle così al fallimento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136