QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Operazione della polizia contro furti e spaccio: raffica di denunce in Valtellina

domenica, 17 novembre 2013

Aprica – Controlli sulle strade nel week end, con servizi di vigilanza in forma dinamica nelle zone cittadine più a rischio, ed in verifiche presso esercizi pubblici, svolte dalla polizia in Valtellina. Le operazioni, disposte dal questore di Sondrio, Girolamo Fabiano, per contrastare i fenomeni di ”criminalità diffusa”, hanno visto impiegate alcune decine di agenti della questura valtellinese e reparto prevenzione crimine Lombardia.polizia_4_7

I CONTROLLI

Nel corso dei servizi sono state identificate più di 284 persone e controllate 105 autovetture. Inoltre, sono stati denunciati  un cittadino di nazionalità romena, trentenne, pregiudicato per reati contro il patrimonio, residente in provincia di Lecco, trovato in possesso di un grimaldello, occultato all’interno dell’autovettura, per il reato di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, un moldavo, identificato in un bar di Morbegno, per porto ingiustificato di arma da taglio e  un trentasettenne  incappato in un posto di controllo, per detenzione a fini di spaccio di grammi 9 circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.

ESERCIZI PUBBLICI

Un cittadino di nazionalità marocchina, di 40 anni, rintracciato presso la stazione ferroviaria del capoluogo, con numerosi pregiudizi penali per gravi reati, quali rapina e violenza sessuale, è stato espulso dal territorio nazionale.
Ben diciassette, infine, le verifiche che hanno riguardato esercizi pubblici in Valtellina e di alcuni comuni valle: nei confronti dei titolari di due di tali esercizi pubblici sono in corso ulteriori controlli per violazioni di carattere amministrativo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136