QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Operazione antidroga: due arresti della Polizia di Stato. Recuperati più di 10 chili di hashish

giovedì, 16 febbraio 2017

Trento – Continuano i controlli della Polizia di Stato a Trento. Non si fermano i controlli disposti dal questore D’Ambrosio. Ieri sera la Polizia Stradale e la Volante, in due distinti controlli, hanno arrestato due stranieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.polizia-0

E’ capillare l’attività della Polizia di Stato sulla città di Trento estesa anche ai caselli della rete autostradale da parte della Volanti, del Reparto Prevenzione Crimine e del personale della Polizia Stradale. In questi giorni, proprio nell’ottica delle attività dirette a colpire i canali di rifornimento delle piazze trentine, sono aumentati i controlli con l’utilizzo di pattuglie all’uscita dei caselli autostradali e nei punto di snodo delle vie più importanti di accesso alla città di Trento.

Nel corso di queste attività ieri, verso le 16.30, in località Acquaviva, personale della Polizia Stradale fermava un’ autovettura condotta da un cittadino marocchino di 36 anni diretta verso Trento. Nel corso della perquisizione a bordo del veicolo gli Agenti sequestravano circa 260 grammi di cocaina divisa in più parti.

Ieri alle 21, all’uscita del casello autostradale di Trento nord una Volante, dopo diversi tentativi riusciva a fermare un’ autovettura condotta da un cittadino marocchino di 37 anni. Visto l’atteggiamento dello straniero, che ripetutamente aveva cercato di evitare di essere fermato, gli agenti approfondivano il controllo del mezzo rinvenendo nel corso della perquisizione circa 10 chili di hashish, suddiviso in barrette da 50 grammi.

“Gli arresti compiuti ieri – commenta Salvatore Ascione, capo della Squadra Mobile e portavoce del questore – non solo dimostrano la bontà delle attività preventive e repressive attuate anche con il concorso della Polizia Stradale finalizzate ad interrompere i canali di rifornimento della droga per la città di Trento, ma sono destinati a contribuire ad un maggior senso di sicurezza della cittadinanza trentina”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136