Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Operazione antidroga “Deja Vu”: arrestati dalla Polizia di Sondrio due fratelli albanesi

venerdì, 15 gennaio 2016

Sondrio – Operazione antidroga della Squadra Mobile di Sondrio che ha arrestato sette persone, coinvolte a vario titolo nello spaccio di sostanze stupefacenti in Valtellina. Il blitz nelle scorse ore, con l’individuazione di tutte le persone coinvolte: in manette sono finiti i fratelli di origine alanesi, Flamur e Tommor Deda, rispettivamente 29 e 40 anni, arrestati perché trovati in possesso di 58 grammi di cocaina, e 2 chili di marijuana. Nell’operazione antidroga – denominata “Dejà Vu” – coordinata dal Pm Elvira Antonelli sono finiti nei guai anche Lugi Cabassi, 35 anni di Tirano, ora ai domiciliari, e altre quattro persone tra i 38 e i 43 anni accusate anche di reati contro la pubblica amministrazione e furti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136